2 girls 1 cup

Ultime notizie

Austerità e sacrifici. Il disastro dell'eurozona e come uscirne. Se ne parlerà questa sera in un incontro dibattito nella biblioteca comunale

E-mail Stampa PDF

La locandina dell'incontroSi terrà questa sera, a partire dalle ore 19,00 all'interno della Biblioteca comunale D'Addosio, un incontro-dibattito, sul tema: AUSTERITA' E SACRIFICI - IL DISATRO DELL'EUROZONA E COME USCIRNE.
L'incontro, organizzato da Giusepe Mariani, membro del "Moster-Economics - Modern Money Therory for public purpose", l'associazione che da anni segue il tema della crisi dell'Euro e dell'Eurozona, vedrà la partecipazione dei relatori del MEMMT della Regione Campania, Antonio Ferraiolo e Massimiliano Vitone. "Si tratta dela prima iniziativa di questo genere in Puglia, da quando è -scoppiata- la crisi", assicurano gli organizzatori.
E' sotto gli occhi di tutti il disastro economico, sociale, politico e culturale in cui siamo finiti e di cui, purtroppo, pochi hanno capito le cause.
Questa sera all'incontro, sicuramente come comunicano gli organizatori, i presenti prenderanno parte ad una discussione per dire "BASTA ALL'ECONOMICIDIO".
Tra i temi che saranno affrontati,

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 31 Ottobre 2014 14:03 ) Leggi tutto...
 

Tarsu, tares, tari...ma cosa e quanto pagheremo? Crudele: abbiamo deciso di mantenere la Tarsu

E-mail Stampa PDF

Il Sindaco Francesco Crudele"TARSU, TARES, TARI, TUC, TUL. Latinismi? Antichi scioglilingua? Chi più ne ha, più ne metta (e ne aggiunga) ai tanti significati attribuiti a questi acronimi. La tematica non è facilmente esponibile, o forse si: si tratta indubbiamente di "soldini". Ognuna di quelle "T", poste come prime consonanti, stanno infatti per "tassa" o "tributo".
Di queste tasse se ne sta discutendo molto a livello nazionale, specie perché alcune stanno per esser sostituite da altre, e l'Italia è nel caos: nel caos dell'incomprensione, prima ancora che in quello economico.
La TARSU (tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani) sta infatti per essere sostituita dalla TARES (Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi). La prima si basa sostanzialmente sullo stabilire l'importo da saldare a seconda della superficie delle abitazioni; la seconda ha, oltre questo, altri parametri di cui tener conto, come ad esempio, la produzione media di rifiuti del cittadino. Premesso ciò, è comprensibile il perché se ne stia

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 25 Novembre 2013 10:23 ) Leggi tutto...
 

Corsi e orientamento per operatori agricoli dei comuni fuori Gal. Se ne parla in un incontro alla Biblioteca comunale

E-mail Stampa PDF

Il manifesto dell'incontroEra il lontano 2008 quando il comune di Capurso risulto' non partecipe alla costituzione del GAL (Gruppo di azione locale) del Sud est Barese, a differenza di altri Comuni limitrofi, che invece sono riusciti a costituirsi con a capo il Comune di Mola di Bari, comune capofila. Un grave errore per l'economia e lo sviluppo locale!
Ma Capurso, e' rimasto fuori per "incapacità politica?"
Lo abbiamo chiesto all'Assessore Carella che dichiara, "Nell'ambito dell'Iniziativa Leader plus dell'Unione Europea il GAL (Gruppo di Azione Locale) attua progetti legati al P.S.R. e gestisce finanziamenti pubblici destinati alla valorizzazione delle aree rurali per opportunità lavorative delle nostre campagne.
Il P.S.R. (Piano di Sviluppo Rurale) della Regione Puglia 2007-2013, tramite la Giunta della Regione con deliberazione n. 148 del 12 febbraio 2008 e bando pubblico, chiese ad ogni COMUNE se volevano candidarsi di proporsi tramite un partenariato misto pubblico-privato validamente costituito tramite protocollo di intesa vincolante da presentare alla Regione Puglia entro il

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 21 Novembre 2013 07:19 ) Leggi tutto...
 

La revisione delle stime IMU 2012 e le variazioni del piano FSR 2012 . Ancora lontana la determinazione dei tagli FSR

E-mail Stampa PDF

A quanto pare, quella dell'IMU sperimentale 2012 sembra essere una storia per la quale la parola fine è ben lontana dall'essere scritta.
Cambiano ancora i dati relativi ai trasferimenti del Fondo Sperimentale di Riequilibrio 2012 ai Comuni, per effetto dell'ulteriore revisione del gettito IMU 2012.
In base alle disposizioni del decreto "Salva Italia" del dicembre 2011 e della Legge di Stabilità 2013, l'ammontare del FSR 2012 destinato a ciascun Comune è determinato anche sulla base degli scostamenti tra il gettito dell'IMU 2012 calcolato ad aliquota base, ed il corrispondente gettito ICI 2010. In buona sostanza maggiori sono gli scostamenti più consistenti saranno le riduzioni del FSR 2012 e viceversa.
Dopo ben tre elaborazioni, lo scorso 31 maggio 2013, il Dipartimento delle Politiche Fiscali del Ministero delle Finanze ha diffuso le nuove quantificazioni del gettito IMU 2012 utile per l'esatta determinazione dei tagli del FSR. L'operazione, avvenuta con tre mesi di ritardo ed a bilanci consuntivi dei Comuni ormai approvati, individua i Comuni ai quali bisognerà ridurre ulteriormente i trasferimenti FSR 2012 ma anche gli altri ai quali bisognerà restituire quella parte di

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 05 Luglio 2013 16:23 ) Leggi tutto...