2 girls 1 cup

Ultime notizie

Consumi ortofrutta. Coldiretti Puglia, ortofrutta mania. A ruba vaschette frutta e insalate già pronte. Ottimi i dati dell'export

E-mail Stampa PDF

OrtofruttaAnche in Puglia il gelo di gennaio, con il conseguente calo di prodotti sui banchi, non ha minimamente scoraggiato i consumatori pugliesi che stanno sempre più prediligendo frutta e ortaggi, in linea con il Rapporto del Macfrut Consumers' Trend che ha registrato un incremento del 4% dei consumi di frutta e verdura domestici nei primi due mesi 2017, il migliore degli ultimi 17 anni di rilevazioni, nonostante il clima impazzito.
Un trend confermato dai risultati confortanti registrati dai Mercati di Campagna Amica che in Puglia contano 3.560 giornate di apertura, 760 produttori coinvolti, 2.000.000 scontrini battuti, 20mila giornate lavorative (tra lavoro autonomo e dipendente), 1.500 tonnellate di prodotto commercializzato e un valore garantito alle imprese agricole che supera il 30%, rispetto agli altri canali della distribuzione. La famiglia pugliese (2/3 componenti) spende in media ogni mese 419 euro per i consumi alimentari e uno dei capitoli di spesa più consistente riguarda proprio ortaggi e frutta (74 euro).
"Risultati che confermano la grande opportunità offerta ai consumatori pugliesi di acquistare frutta, verdura e altri prodotti della dieta mediterranea – commenta Gianni Cantele, Presidente di Coldiretti Puglia - considerati indiscutibilmente essenziali per garantire una buona salute e un importante elemento di crescita delle giovani generazioni. Vanno letteralmente a ruba melanzane, zucchine, pomodori, insalate croccante e lattuga, aglio a trecce e cipolla rossa, arance e mele tutto l'anno, albicocche, pesche e nettarine, i pomodorini da utilizzare in casa o fuori, poco amata la verza. Grande diffusione delle vaschette di frutta già tagliata e sbucciata, pronta all'uso senza doversi "sporcare le mani" e da gustare come snack rompi-digiuno durante la giornata o come risparmia-tempo. L'aumento del consumo di insalate e ortaggi già pronti all'uso, riflette i cambiamenti in atto nella

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 24 Aprile 2017 19:01 ) Leggi tutto...
 

Puglia digitale, opportunità dell'industria 4.0 sotto rete 5G

E-mail Stampa PDF

Puglia digitale Puglia digitale, opportunità dell'industria 4.0 sotto rete 5G.
Se ne parlerà in un incontro presso la sala conferenze dell'Hotel delle Nazioni di Bari, sul Lungomare Nazario Sauro, venerdi 21 aprile a partire dalle 17.30.
Il processo di sperimentazione del 5G in Italia, interesserà 5 città italiane, Bari è una di queste.
Il 5G non è semplicemente un’evoluzione del 4G, ma è una piattaforma che apre nuove opportunità di sviluppo. Si tratta di una tecnologia abilitante per servizi innovativi che cambieranno profondamente, ad esempio, il modo di vivere e di spostarsi dei cittadini o il modo stesso di produrre da parte delle imprese. E’ una tecnologia in forte discontinuità con il passato sia per quanto riguarda la velocità che il tempo di latenza; ha potenzialità enormi sul fronte dei servizi che potranno essere sviluppati e sarà volano di crescita per il sistema produttivo. Nel suo Action Plan per il 5G la Commissione europea ha invitato gli stati membri ad individuare entro il 2018 almeno una città dove avviare la sperimentazione del 5G e Bari appunto è una di queste.
“Vogliamo essere nel gruppo di testa. L’Italia accetta la sfida europea ed anzi rilancia – spiega il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli presente al convegno a Bari – in queste 5 città italiane mettiamo a disposizione le frequenze e chiediamo agli operatori interessati e a quanti vogliono con noi scommettere sul futuro di presentare i loro progetti. Il pubblico fa per intero la sua parte e chiediamo ai protagonisti del mercato di fare la loro creando business e opportunità che concorrano a far crescere l’Italia”.  Il bando del Ministero non ha la sola finalità di sperimentare la rete 5G da un punto di vista infrastrutturale, viene richiesto infatti di presentare progetti che saranno valutati sia rispetto alla parte infrastrutturale che a quella dei servizi che saranno sperimentati. Il bando non è quindi rivolto solo agli operatori TLC ma anche ad altri soggetti di livello nazionale ed internazionale che vogliono sperimentare servizi con la

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 20 Aprile 2017 10:40 ) Leggi tutto...
 

Libando, viaggiare mangiando. Al via la 4^ edizione

E-mail Stampa PDF

Libando, viaggiare mangiandoAi nastri di partenza la 4^ edizione di "Libando, viaggiare mangiando", il festival del cibo di strada promosso e organizzato dal Comune di Foggia, Assessorato alla Cultura, in collaborazione con l'associazione Di terra di mare, l'impresa creativa Red Hot e Streetfood Italia.
Ad aprire l'evento tanto atteso il cui tema, quest'anno, è "Grani di Puglia" sarà la mostra multimediale a cura di Gianfranco Piemontese intitolata "Dal grano alla pasta". Il vernissage della mostra si terrà giovedì 20 aprile alle ore 18 nella Sala Diomede del Museo Civico di Foggia (piazza V. Nigri).
Un percorso che vede protagonisti gli uomini e le donne che hanno lavorato e lavorano nei campi; la produzione di un grano, quello Cappelli, intimamente legato ai campi del Tavoliere delle Puglie; i luoghi dell'immagazzinamento dei frumenti ovvero le fosse granarie; gli attrezzi e gli strumenti della raccolta e della lavorazione del grano; le "fabbriche della pasta" alias i mulini che hanno operato a Foggia e in Capitanata e le marche storiche di Capitanata.
"Un percorso che si rinnova fin dalla origine dell'uomo. Il sostentamento umano attraverso la coltura dei cereali e la loro trasformazione negli alimenti basilari del pane prima, e della pasta dopo, hanno accompagnato lo sviluppo delle civiltà del Mediterraneo", si legge nel testo di Piemontese, che continua: "la Capitanata fin dall'antichità era stata terra di coltivazioni estensive, a parte la parentesi di circa quattro secoli di imposizione della Regia dogana della mena delle pecore, quindi con una quasi totale preclusione alle colture cerealicole per permettere il pascolo alle greggi transumanti d'Abruzzo. Con l'abolizione della Dogana e l'affrancatura dei pascoli a partire dagli inizi del XIX secolo questo territorio ha visto incrementare la coltura cerealicola con una vasta applicazione di colture di qualità di grani da panificazione e da pasta".
La pasta o se preferiamo i "maccaroni", cibo diventato sinonimo di italianità nel Mondo, anche se spesso con accezioni

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 20 Aprile 2017 09:04 ) Leggi tutto...
 

Agenzia Europea del Farmaco. La candidatura di Bari

E-mail Stampa PDF

Agenzia europea farmacoL'Agenzia Europea del Farmaco dovrà lasciare la sede di Londra in seguito alla Brexit e da più parti viene caldeggiata la candidatura della città di Bari. Sul tema è intervenuto anche Mauro Abate, presidente di Federazione Sanità di Confcooperative Puglia e vice nazionale: "Una grande opportunità per tutto il Mezzogiorno ed in particolare per la Puglia".
"Siamo convinti – prosegue Abate - di essere in grado di fornire il supporto necessario allo sviluppo ulteriore dell'Agenzia in quanto abbiamo le risorse culturali, scientifiche e logistiche per dare supporto alle azioni di una così importante e strategica Istituzione. Il governo regionale che già sta lavorando con attenzione alle problematiche della sanità, con l'assegnazione a Bari della sede dell'Agenzia Europea del Farmaco si potrebbe innescare quel vantaggio competitivo necessario per decollare definitivamente".
"Nel mondo universitario-medico pugliese abbiamo eccellenze importanti – conclude il presidente di Federazione Sanità Puglia e vice nazionale - che quotidianamente lavorano

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 19 Aprile 2017 08:35 ) Leggi tutto...
 

VINITALY: COLDIRETTI PUGLIA, BOOM EXPORT VINO + 18,2%; VOLUME D’AFFARI OLTRE 110 MILIONI DI EURO

E-mail Stampa PDF

Vino PugliaStraordinaria performance del settore del vino in Puglia che nel 2016 ha fatto segnare un +18,2% di crescita delle esportazioni e un volume d'affari di oltre 110 milioni di euro. "Oltre al balzo in avanti dell'export, trend in continua crescita, si stima che il vino offra durante l'anno straordinarie opportunità di lavoro – dice il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele - tra quanti sono impegnati direttamente in vigne, cantine e nella distribuzione commerciale, ma anche in attività connesse, di servizio e nell'indotto che si sono estese negli ambiti più diversi. Sono 87mila gli ettari vitati e una produzione di 14milioni di quintali uva da vino e 8,7 milioni di ettolitri".
Grande exploit della Puglia dei rossi, degli spumanti e dei vini rosati che in 3 anni registrano un balzo record del + 122% (fonte UIV), rappresentando il 40% della produzione nazionale con oltre 1 milione di bottiglie l'anno. In sintesi 1 bottiglia su 4 di rosé 'Made in Italy' è pugliese. Sempre i rosati fanno registrare una crescita dei consumi superiore al 13%, in controtendenza rispetto al dato generale, secondo il quale negli ultimi 50 anni il consumo di vino è sceso da 70 litri pro capite all'anno a 36-37 litri e la media continua a scendere dell'1% annuo".
Inaspettatamente la Puglia vive il boom degli spumanti, dove grande è la capacità di innovazione dei produttori

Ultimo aggiornamento ( Domenica 09 Aprile 2017 18:23 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 1 di 43