2 girls 1 cup

Largo Piscino. Iniziati i lavori di riqualificazione

E-mail Stampa PDF

Largo PiscinoUna delle opere più ambiziose messe in cantiere dall'Amministrazione Crudele; una riqualificazione importante che tocca da vicino l'identità stessa della città e che cambierà il volto del paese per gli anni a venire. È partito nelle scorse settimane il cantiere per la riqualificazione di largo Piscino, lo spiazzo antistante la Chiesetta del Pozzo.
I lavori rientrano nel più ampio Intervento di rigenerazione territoriale dell'aggregazione dei Comuni di Capurso (capofila), Cellamare e Valenzano, denominato "Dal Costone terrazzato sud alla conca di Bari" - secondo stralcio". L'importo finanziato dalla Regione Puglia con fondi Fesr, è pari a 1.800.000 euro per i lavori nei tre i Comuni (600.000 euro la quota settante a Capurso, che ha cofinanziato il progetto con fondi di bilancio per altri 460.000, per complessivi 1.060.000 euro).
La zona interessata dalla riqualificazione comprende per intero largo Piscino, ovvero quella zona compresa tra la chiesetta del Pozzo e viale Aldo Moro.
L'area in questione è storicamente una delle più importanti del paese poiché ospita uno dei monumenti più importanti di Capurso, la chiesa del Pozzo. Nonostante questo e nonostante la sua relativa vicinanza con la Basilica e con la villa comunale, ad oggi però, quella zona si presenta come 'estrema periferia del paese e versa in condizioni di degrado. Scopo del progetto, da più parti definito coraggioso ed estremamente innovativo, è quello di mettere in collegamento, con un percorso pedonale, la chiesetta del Pozzo con Il Santuario della Madonna del Pozzo.
Il progetto prevede una trasformazione dell'intera area, che diventerà più sicura, confortevole e accogliente. Il verde pubblico sarà potenziato grazie alla sostituzione di alcuni

pini (le cui radici causano periodicamente la sollevazione della pavimentazione stradale e il dissesto dei marciapiedi) con 26 lecci, tipica essenza della nostra terra. Saranno inoltre piantumati anche carrubi, ulivi e prunus; le aree verdi saranno tutte coltivate prato inglese così come già fatto per la villa comunale; saranno abbattute le "case minime", due piccole costruzioni fatiscenti e pericolanti che sono state di recente espropriate a privati, e sarà realizzata una nuova e più sicura viabilità per i residenti con un fondo stradale innovativo molto simile al basolato. Nella parte centrale dell'area, ci sarà un viale pedonale basolato con pietre tipiche pugliesi che, collegherà il Santuario alla chiesetta. Completamente rinnovato anche l'impianto di pubblica illuminazione, che sarà realizzato secondo le nuove tecniche di risparmio energetico. Lungo il viale verranno create due piazze pensate anche per la sosta il riposo dei tanti pellegrini che visitano Capurso.
I lavori dovrebbero concludersi entro la primavera del 2016.
"Si tratta di un'opera dal forte valore simbolico – ha detto il Sindaco, Francesco Crudele - che in qualche modo dovevamo a tutti i Capursesi. La chiesetta del Pozzo rappresenta l'essenza stessa dell'identità capursese e avevamo il dovere di darle una cornice più consona e più decorosa. Largo piscino diventerà così un luogo di socializzazione e di incontro per i residenti e, sono certo, un'attrazione per i tanti pellegrini che verranno a visitare la Madonna del Pozzo. Capurso diventa più bella e più verde: il nostro progetto di cambiamento prosegue."
"Esprimiamo grande soddisfazione –
ha detto l'assessore ai lavori pubblici, Gino Fumai - per questa ennesima opera pubblica che si avvia a realizzazione. Ancora una volta il nostro Comune dà prova di efficienza e di affidabilità, nel reperire finanziamenti europei come nel realizzare tempestivamente tutte le procedure burocratiche per l'attivazione dei cantieri. Un'opera che porta lavoro per le maestranze e che sosterrà il nostro turismo religioso: un biglietto da visita di cui il paese non potrà che andare orgoglioso."
Capurso on line - Amministrazione

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 17 Agosto 2015 17:16 )